Île d'Ouessant l'isola dei fari
Carlo Piccinelli

Storia di un reportage   

Un’isola austera situata di fronte alle coste della Bretagna, punteggiata dai suoi fari, che ne hanno fatto la storia. Insieme a Capo Nord, Ouessant è uno dei luoghi più pericolosi al mondo per la navigazione, circondata com’è da insidiosi fondali percorsi da correnti e maree, che celano innumerevoli scogli avvolti nelle fitte nebbie atlantiche. Appassionante il racconto del vecchio comandante della benemerita Società Nazionale del Salvataggio in mare che nel corso dei secoli ha prestato soccorso a velieri e navi quando passavano nelle vicinanze delle perigliose coste della Bretagna.
Ecco perché proprio qui si svilupparono i primi studi sui fari. Oggi sull’isola convivono il faro di Stiff - il primo dotato di braciere a fiamma, costruito nel XVII secolo, e oggi uno dei più antichi d’Europa - e il faro di Creac’h, tra i più potenti fari al mondo, che con i suoi lampi da centocinquanta milioni di candele, ha guidato la rotte di innumerevoli navi in navigazione nel Canale della Manica.
È dunque naturale che qui, dal 1950, vi sia il museo dei fari, che custodisce le meraviglie dei gruppi ottici, lenti e lampade di antichi fari oggi automatizzati, la più recente sezione dedicata ai naufragi e all’archeologia subacquea.
Stiff, Nividic, della Jument, Creac’h... Nomi che evocano un’epopea marinara, raccontati in prima persona dagli ultimi guardiani di fari, testimoni di innumerevoli vicende tragiche di mare - un patrimonio unico ed eccezionale per chi desidera conoscere l’affascinante storia dei più importanti fari d’Europa.
Île d’Ouessant... Un luogo che trasuda non solo di vita marinara, ma anche di cultura e tradizioni tramandate di generazione in generazione, che contribuiscono a mantenere vive le antiche radici del popolo bretone.

codice: NAV 13
ISBN: 9788887297584
editore: Edizioni il Frangente
edizione: 2010
lingua: Italiano
pagine: 104 con inserto fotografico
formato: 150 x 210 mm
rilegatura: Brossura
prezzo: 15.00 €